• December 26, 2016 at 10:06 pm

    esso è dovunque, nei giornali e nelle televisioni, eppure spesso le discussioni sono superficiali e poco approfondite. Sono molti i fatti interessanti che riguardano la vita sessuale di uomini e donne di cui non si parla quasi mai. Ecco, allora, 10 curiosità sessuali e fatti interessanti sul sesso nel mondo che coinvolgono tutti: donne e uomini.

    – La perdita della verginità
    Una delle curiosità sessuali più diffuse nel mondo riguarda la perdita della verginità. Le donne sono più precoci nella maturazione, ma non nell’approccio al sesso. L’età media in cui un ragazzo perde la verginità è circa 16 anni, mentre per le donne il grande passo avviene compiuti i 17. Non solo il genere, sembra che i caratteri ereditari di una persona influenzino l’età in cui si fa sesso per la prima volta.

    – Il lato B degli uomini
    Anche se molti fanno resistenza ad ammetterlo, la zona anale è una delle zone erogene più sensibili per la maggior parte degli uomini e se stimolata nel modo corretto può provocare un grande piacere. 

    – Le dimensioni del clitoride
    Il clitoride è molto più grande di quel che si pensa, quella visibile è solo la minima parte. Come per il pene, si tratta di un corpo erettile che possiede moltissime terminazioni nervose, in quantità tripla rispetto all’organo maschile. Anch’esso possiede un cappuccio e un glande. Ma a differenza del pene, si tratta di un organo interno. La parte invisibile può misurare fino a 10 cm di lunghezza, e dai 3 ai 6 cm di larghezza.

    – Istinti precoci
    Un’altra curiosità sul sesso riguarda la prima erezione dell’uomo, che si verifica nell’ultimo trimestre di gravidanza, quando è ancora un feto. I medici ritengono che anche le femmine possano avere un qualche tipo di stimolazione, ma nel caso dei maschietti la cosa è più facile da vedere.

    – L’eiaculazione femminile
    L’eiaculazione femminile è uno di quegli argomenti rimasti per anni tabù, tanto che ancora oggi la scienza non ha tutte le risposte a riguardo. Definito in gergo squirting, l’eiaculazione femminile di manifesta attraverso l’emissione di un liquido trasparente e inodore che si accompagna alle contrazioni dell’orgasmo. Un effetto spesso legato alla stimolazione del famigerato punto G.

    – I vantaggi di un seno piccolo
    Secondo alcuni studi le donne con i seni piccoli sarebbero più sensibili alla stimolazione erotica, la sensibilità del seno tenderebbe a diminuire in base alle dimensioni e a calare con l’età in tutte le donne.

    – L’incompatibilità sessuale
    Se è vero che le dimensioni non contano di certo influiscono molto sulla compatibilità sessuale. Forme e dimensioni variano molto, sia per quel che riguarda l’organo maschile che quello femminile, è possibile quindi che i pezzi del puzzle non sempre combacino perfettamente. Pur essendo organi molto versatili le varianti anatomiche e la struttura degli organi genitali possono portare a incompatibilità non facilmente superabili. La ginnastica vaginale è spesso utile per ritrovare tono muscolare e piacere.

    – La fragilità del pene
    Pur essendo un organo molto ‘versatile’ anche il pene ha i suoi limiti e si può rompere, si tratta della ‘frattura del pene’, una ferita dolorosa che è provocata dall’improvvisa rottura dei corpi cavernosi durante l’erezione.

    – Gli uomini sovrappeso durano di più
    L’aumento di peso fa si che l’uomo abbia un orgasmo più lento e un rapporto dura mediamente cinque minuti in più rispetto a uno più “normale”. Molti studi però confermano che l’obesità influisce negativamente sulla qualità della vita sessuale e sul desiderio. 

    – Record di orgasmi
    Il record di orgasmi femminili ottenuti nell’arco di un’ora durante uno studio di laboratorio è di 134. Le donne hanno un’anatomia tale che l’orgasmo multiplo è spesso solo una questione di pratica.